Probiotici e salute orale

paura-del-dentista
La paura del dentista
21 Novembre 2020

Nella definizione dell’OMS un probiotico è un microrganismo somministrato vivo che ha le capacità di migliorare la salute dell’uomo, se assunto in quantità adeguate.
Da molto tempo i probiotici vengono utilizzati per riequilibrare la flora batterica intestinale e contrastarne alcune patologie, come il Morbo di Crohn e la Colite Ulcerativa.
I benefici prodotti dai probiotici sono dovuti a due meccanismi: da un lato, la loro capacità di regolare e riequilibrare la risposta infiammatoria; dall’altro, la competizione che si instaura tra i probiotici e i batteri patogeni, a discapito dei secondi.
Solo più recentemente è stato evidenziato l’effetto benefico dei probiotici sulla salute del cavo orale, e il loro utilizzo è stato introdotto per contrastare patologie come carie e parodontite, ma non solo.

Nel caso della parodontite, per esempio, l’assunzione di batteri probiotici può modulare la risposta infiammatoria, e quindi migliorare i parametri clinici della malattia.
Nell’infezione da Candida, un fungo che può colpire le mucose del cavo orale, i probiotici sono in grado di ridurre il potenziale patogeno della Candida.
L’alitosi è il risultato della produzione di composti sulfurei volatili da parte dei microorganismi aerobici Gram negativi. L’effetto probiotico si esplica attraverso la competizione microbica, che avviene a scapito dei batteri responsabili dell’alitosi.
Per quanto riguarda la carie, invece, da studi recenti sembra che il trattamento con probiotici non sia in grado di contrastarla efficacemente.

I Lactobacilli sono tra i batteri più studiati come probiotici: in particolare il Lactobacillo Reuteri viene utilizzato come complemento alla terapia parodontale. Un ceppo di LR produce la reuterina, un antibatterico naturale ad ampio spettro che inibisce fortemente la crescita di numerosi patogeni responsabili di patologie orali. Un altro ceppo di LR possiede una potente azione di blocco sulla produzione di citochine infiammatorie, riducendo di conseguenza l’infiammazione del parodonto. Il trattamento con questi due ceppi di LR per un periodo di tre mesi ha dimostrato di essere un valido complemento nella terapia della parodontite.

A cura della Dott.ssa Daniela Uglietti | Specializzata in Patologia Orale

Per informazioni contattare lo Studio Dentistico Uglietti di Varese al +39 0332285639 o inviare una e-mail a info@studiodentisticouglietti.it oppure lasciare un messaggio tramite il form di richiesta informazioni.
Per prenotare una visita telefonare al +39 0332285639.

Popup Covid-19