Il fluoro: pietra miliare nella prevenzione della carie

Come curare la carie senza trapano a Varese
Curare la carie senza l’uso del trapano
1 Novembre 2020
Dal-dentista-ai-tempi-del-Covid-19
Dal dentista ai tempi del Covid-19
20 Novembre 2020

La Prevenzione della carie si articola in una serie di comportamenti e stili di vita che comprendono il mantenimento di una scrupolosa igiene domiciliare, controlli e sedute di igiene professionale periodici, alimentazione corretta, sigillature dei solchi, applicazione topica di Fluoro. La Fluoroprofilassi rimane ad oggi una pietra miliare nella prevenzione della carie: il Fluoro, infatti, rimineralizza lo smalto, lo rende più resistente agli attacchi degli acidi, inibisce il processo di demineralizzazione.

La Fluoroprofilassi un tempo era sia sistemica, attraverso la somministrazione di pastigliette in fase pre eruttiva, sia topica, attraverso l’applicazione locale di fluoro con gel, dentifrici, collutori, in fase post eruttiva; oggi l’azione protettiva del Fluoro considerata più efficace e più sicura è quella post eruttiva.
I mezzi più idonei all’applicazione topica di Fluoro sono collutori e gel, oltre che i dentifrici. Occorre precisare che l’utilizzo di un dentifricio fluorato nei bambini al di sotto dei 12 mesi espone ad un maggior rischio di Fluorosi perché i bambini ingeriscono il prodotto anziché sputarlo.

La Fluorosi è una condizione cronica causata dall’eccessiva ingestione di Fluoro, che determina un’alterata formazione dello smalto, con ipomineralizzazione che si traduce in macchie bianche opache e striature bianche diffuse sugli elementi dentali. Nelle forme più gravi di Fluorosi si possono formare sullo smalto porosità e aree brunastre: la gravità delle lesioni/macchie dipende dalla quantità di Fluoro assorbito, dalla durata dell’esposizione Fluoro, dallo stadio dell’amelogenesi.
Il rischio di Fluorosi è il motivo per cui occorre prestare molta attenzione all’utilizzo di Fluoro, specialmente nei bambini al di sotto dei 12 mesi.

Le linee guida del Ministero della Salute raccomandano, nei bambini tra i 6 mesi e i 6 anni di età, l’utilizzo di un dentifricio al Fluoro contenente 1000 ppm due volte al giorno in dose “pea size” (quantità di dentifricio grande come un pisello).
Per i bambini di età superiore ai 6 anni raccomandano l’utilizzo di un dentifricio al fluoro contenente 1000 ppm due volte al giorno in dose normale.
A ciò si deve aggiungere che qualsiasi ulteriore applicazione professionale topica di Fluoro, attraverso gel o vernici, è consigliata e necessaria per individui a medio ed alto rischio di carie.

A cura della Dott.ssa Daniela Uglietti | Specializzata in Patologia Orale

Per informazioni contattare lo Studio Dentistico Uglietti di Varese al +39 0332285639 o inviare una e-mail a info@studiodentisticouglietti.it oppure lasciare un messaggio tramite il form di richiesta informazioni.
Per prenotare una visita telefonare al +39 0332285639.

Popup Covid-19